Il Centro per la Concorrenza Fiscale studia l’impatto di una forte concorrenza fiscale e la tutela della privacy in materia finanziaria sulla libertà e proprietà individuali.

Finalità

Il Centro per la Concorrenza Fiscale studia l'impatto di una forte concorrenza fiscale e la tutela della privacy in materia finanziaria sulla libertà e sulla proprietà individuali.

Gli Stati europei di oggi sono caratterizzati da ingenti deficit di bilancio, debiti pubblici, e scoperture finanziarie nei loro programmi di welfare. La concorrenza fiscale internazionale, tuttavia, rende sempre più difficile le solite richieste di maggiori entrate fiscali. L'attuale pressione verso la centralizzazione e la standardizzazione della tassazione individuale e delle imprese (spesso chiamata “armonizzazione”) minaccia di conseguenza di intensificarsi nei prossimi anni, sia in Svizzera sia nell'Unione Europea.

Soltanto una forte concorrenza tra sistemi fiscali può ridurre a un livello tollerabile il carico fiscale che grava sui ceti produttivi. Il Centro per la Concorrenza Fiscale mira a promuovere in Svizzera, così come a livello internazionale, la causa politica, economica e morale in favore della concorrenza fiscale. Il Centro per la Concorrenza Fiscale trae spunto dalla lunga esperienza svizzera di governo decentrale e di concorrenza istituzionale a livello mondiale, europeo, tra i ventisei cantoni e semicantoni, e tra i circa 2300 comuni svizzeri.